Ora

Ma tu chi sei ?
Mia moglie forse

o madre o sorella?

Di tanta brama è così poca cosa
il resto che è rimasto
l’anelito di vivere

lo scampolo perdono
di così tanta fame

l’ossessione
lume che oltrepassa la ragione.
In fondo poco importa
che al fondo del barile

sia sepolto il sole.
Adesso dici sazio il polso
il ritmo sinusale la pressione
lo sterno che esposto viene fuori
la magrezza di pomeriggi astratti
spesi al computer originale
la tromba delle scale
un ascensore.

Marombra

Annunci

4 Risposte to “Ora”

  1. un bel quadretto di quotidiana introspettività.

  2. Lo sono anche quella dopo,l’altra ancora, quella che a breve posterò, ancora praticamente inedita.
    Questa però ha qualcosa di diverso che evidentemente hai colto. Il corsivo la rende sublime non trovi? Sottile come lama che trapassa.
    Ciao anonimo dell’una che passi senza lasciare quasi traccia.

  3. Anonymous Says:

    avevo dimenticato la firma, distrattamente hapax.

  4. Oh… che piacere averti qui, distrattamente Hapax 🙂
    L’inedita di cui parlo si può leggere in anteprima sul nostro blog comune finoalrespiro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: