Corno inglese

Il vento che stasera suona attento
– ricorda un forte scotere di lame –
gli strumenti dei fitti alberi e spazza
l’orizzonte di rame
dove strisce di luce si protendono
come aquiloni al cielo che rimbomba
(Nuvole in viaggio, chiari
reami di lassù! D’alti Eldoradi
malchiuse porte!)
e il mare che scaglia a scaglia,
livido, muta colore
lancia a terra una tromba
di schiume intorte;
il vento che nasce e muore
nell’ora che lenta s’annera
suonasse te pure stasera
scordato strumento,
cuore.

Eugenio Montale
da “Ossi di seppia” 1925

Annunci

11 Risposte to “Corno inglese”

  1. Anonymous Says:

    Montale è sempre un bel leggere…ma ci libereremo mai dal montalismo, come dicevo in un post sul mio blogghetto?
    Ali, mandami qualcosa di tuo, se ti va…
    Ciao
    Giacomo

  2. Anonymous Says:

    ah, questo qui m’è simpatico.

    Grazie Voc! (anche se non la sede adatta, ma proprio per questo ne approfitto!) 😀

    un saluto e complimenti per la scelta!

    VP

  3. Anonymous Says:

    Levigature, con il suono che insiste rincorre, ovunque ti serra. Un saluto 🙂
    Ossodiseppia

  4. Giacomo, il tempo di raccogliere le idee e, visto che vieni a trovarmi sino a qui, ti faccio una piccola domanda: prenderai in considerazione i miei testi anche proposti con nome Alivento?

    VP, ma tu e Voc siete intercambiabili? 😉

    Hai letto ossodiseppia? Montale aveva studiato musica e per certa parte della sua iniziale produzione intendeva che le parole fossero musica. Corno inglese è, mi sembra di questo intento un tentativo molto efficace.

  5. Anonymous Says:

    sì ho avuto modo di leggere e concordo con quanto affermi.

    vocativo m’indirizza sulla retta via, ma non lo dire a nessuno altrimenti si monta la testa. 😀

    buonanotte! 😉

  6. Anonymous Says:

    Cara Ali, tendenzialmente la risposta è no, per ragioni antiche, ma se ne può parlare…
    a VP: siccome il tuo commento viene dopo il mio, la simpatia è per me? allora grazie…
    Giacomo

  7. Anonymous Says:

    oops!

    la simpatia è per montale, ma la si può rivolgere anche a te a ‘sto punto, va’, Giacomo! 😀 😀 😀

    saluti a tutti!

  8. Posti Montale, come disertare l’invito?
    Solo un’osservazione: questa poesia non parla di nulla, giusto il ritratto d’una sera, eppure ogni cosa trova nuovi significati, tutto sembra ritratto più a fondo, come grattando la superficie per portare alla luce una verità comune a noi tutti e da nessun altro cantata… questo è un poeta!

  9. Antonio, secondo me la chiave interiore di alcune poesie, come questa, sta in una sola parola.
    Io la leggo in chiusa. Vi leggo un atteggiamento dell’animo, un descrivere un suono che è come un richiamo (il corno appunto) che sembra nel canto percorrere i luoghi, trasportato dal vento, salire dal mare, sferragliare (per quanto il suono di corno non sferragli ma tant’è a questo mi fanno pensare le lame, il rame e le scaglie)il suono di cormo che è simile a tromba su una sola nota lunga e insistente che viene da lontano che arriva lontanto e che all’imbrunire sembra nascere e morire lì nella sede che si crede di tanto pensare e penare: il cuore.

    Giacomo e Vp che “simpatico” quadretto!

    Giacomo penso anch’io che se ne possa parlare. Quanto a liberarsi dal montalismo io me ne sto facendo infettare proprio adesso, per curarmi c’è tempo.

    Vp, sto leggendo Montale, si nota? 😉 Mica hanno tutti un Voc a disposizione per indirizzare!

    Ossodiseppia con simpatia ricambio il saluto.

  10. Ali, vedo che sei una farfalla notturna…per il montalismo non ti preoccupare ne soffriamo un pò tutti, basta leggere la poesia postata sul mio blog pochi giorni fa (anche se lì ci sono altre cose)…per il resto scrivimi al mio indirizzo email, così non ingolfiamo i commenti, puoi usare ellisse@email.it
    ciao ciao
    G:)

  11. Più che altro Giacomo, ho un forte raffreddore che non mi ha permesso di riposare la scorsa notte.
    Tuttavia la tua idea che io sia una farfalla notturna, potrebbe essere una buona idea per un nuovo avatar, è infatti giunto il tempo di cambiare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: