Polpa

Piccole vicende quotidiane e senza prima riflettere
se sia meglio il vivere in primo piano, l’esplosa luce
in faccia, o sullo sfondo come l’inessenziale t’appare
dapprima, per poi rivelarsi, poi, ciò che bene o male
si è, s’è creduto d’esser diventati negli anni, gli anni
e ho dimenticato i volti, gli alunni dei registri i colori,
ciò che s’è detto d’essere, le tortuosità diffuse, forse
il criterio unico è quanto forte preme dentro, almeno
cosa, intuitivamente, in quali situazioni e per quanto
tempo saremmo disposti a privarcene, ecco una via,
d’altra parte alcun controllo che ci sia realmente utile
di questi tempi stremati e mai così sorridenti, puntuali
o ci si incontra distrattamente in giro, la poco sobrietà
di un occidente da bere e nulla più, tempo di saldi saldi
in questi tempi stremati, dalle vane inoffensive devianze
e dunque: cosa controlli cosa, cosa reprimi, pro quale dio
del timore? del desueto? o di un’ingiusta condotta e celata
spifferata nei confessionali come se di piccoli mafiosi- credi
al linguaggio al padrino al gesto delle dita che non benedice
affatto, alla reazione dopo l’azione e non occorre violenza ma
lingua e non guancia, credi all’amore in ogni sua forma ed età,
nessuna patente di condotta casta, deriva, diventata come resa
di fronte ai violenti e ancor peggio, al futuro, ancora tu:

cosa controlli
cosa?

cosa reprimi
cosa?
cosa sussurri silenziosamente sotto le coperte
di notte quando c’è spazio gelo, solitudine?

l’anima
quando si sente sola
è a reclamare una carne

che sia di carne d’odori del corpo e s’avvinghia
ci s’avvinghia all’altro, siamesi noi, dolci separati alla nascita,
speranza.

Per gentile concessione di Xergio

Annunci

Una Risposta to “Polpa”

  1. mi perdonanerà Xergio se non ho potuto rispettare la formattazione compatta originale, la colonna del blog l’alterava, allora ho preferito intervenire io, staccando nei punti “topici” per dare risalto alle domande.

    E grazie sempre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: