Sbocco

Quando piango
piango la mia morte
prima ancora
che essa avvenga
le volte che il respiro
si fa bianco volo
penso
figlio donna

madre uomo
le parole scritte come suono
d’ogni addio che si ripete
fino all’ultimo distacco
porta chiusa
e sbocco a delta
d’ogni morte.


Marombra

Annunci

22 Risposte to “Sbocco”

  1. la poesia nasce dalla lettura di quella, infinitamente più bella, che Stefano Guglielmin ha pubblicato su poesia da fare di Cepollaro.

    Per chi non l’avesse ancora fatto, consiglio di andare a leggerla a questo link
    http://cepollaro.splinder.com/
    il post del 31.1.07

  2. Anonymous Says:

    anch’io piango la mia morte, lo faccio ora perchè poi non posso. a.

  3. :DDD

    potremmo anche riderci su, con gli amici, come faceva mio nonno, che poi è morto lo stesso.
    Però quando penso a lui, appunto penso anche alla grande ironia di cui era dotato. e i meravigliosi occhi azzurri.

    e comunque l’incipit della poesia è un falso io. Io per dire di tutti.

  4. *

    un ‘singolare’ majestatis. Un altro testo significativo, ove si evince chiaramente che nessuna radice è assoluta qui sulla terra.

    ps: mi ha colpito il ‘bianco’ e ti invito a leggere su bombacarta un articolo veramente curioso di antonio spadaro. http://www.bombacarta.com/?p=298

    saluti cari

    *

  5. Vita che si evolve
    muore e rinasce e vive si rinnova – suo malgrado a volte –
    lasciando dietro una scia di memoria
    che a volte ci marca ancora prima
    della perdita

    le poesie tue che ho letto finora hanno una compostezza di suono
    che scala il significato facendone un insieme limpido, che ne sottolinea la bellezza.

    Grazie del tuo passaggio da me 🙂
    Buona domenica.

  6. golfedombre Says:

    anch’io ho gli occhi azzurri. E anche tu sei bella.

  7. Ecco Stefano, la commozione, a volte fa scherzi, altre dà frutti, belli, brutti, forse di conoscenza, probabilmente di comune umanità
    Lo so che hai gli occhi azzurri. Penetranti.

    Proprio così iole, tra i requisiti del poeta, notevole è quello della memoria. Come se le esperienze incise in essa, si ricomponessero nella poesia in frammenti apparentemente casuali, composti o scomposti, flash di luci, immagini, pensieri.

    Spesso il mio io è “maiestatis”, Swan, qui ho voluto precisarlo, perchè ne ero particolarmente cosciente, per evitare che si postesse pensare ad una poesia di sola morte e mia morte. Questa invece è una poesia di vita degli infini addii che costellano ogni vita, mia come degli altri.
    Ho letto l’articolo di Spadaro,bello, grazie.
    A mia volta rinvio a ques’altra bella lettura che tocca il tema del bianco, nel testo del post, ma soprattutto dei commenti.
    http://www.frucco.splinder.com/post/9646335#comment

    Mentre siete sul sito di cepollaro, leggete pure la bella recensione a “catasto ed altra specie” di antonella pizzo ed anche, se potete, tutto il blog. che davvero merita.

  8. Alessandro Ghia Says:

    ottima! era da un po’ che non scrivevi a questo livello! un brano che dà spunti di riflessione, brava!

  9. “C’e’ un’ape che si posa
    su un bocciolo di rosa:
    lo succhia e se ne va…
    Tutto sommato, la felicita’
    e’ una piccola cosa.”

    T

    P.S. Sai, oggi ho fatto un ottimo castagnaccio con la cioccolata
    e mentre mi dicevo “mmmh, verra’ buonissimo” ti ho pensata.
    “Si’ vabbe’ – dirai – ormai e’ acqua passata
    raccontarmi altre storie in rima baciata
    scriverle qui, poi
    lo sai che non puoi”
    Ma ho scritto ne’ anagrammi ne’ fatti tuoi
    dai, non mettere sempre il carro davanti ai buoi
    e accetta, se vuoi
    (senz’accetta!) una fetta.
    Tutto sommato, la felicita’
    e’ una gran cosa, se non si ha fretta.

  10. Ti risponderò rilussa, in poesia, scritta adesso d’impeto invincibile e immaginifico 😉 per la gioia di leggerti qui
    T

    alessandro, che significa “era un po’ che non scrivervi così” io scrivo sempre ottimamente bene 😛
    😉

  11. Alessandro Ghia Says:

    W la modestia!!!! decido io il livello di ciò che leggo! io dò giudizi soggettivi, un altro potrebbe dire il contrario! ciao!!
    ps: la mia imbranataggine telematica mi sta facendo rincoglionire ancora di più! il mio blog non esiste nei motori di ricerca e la guida non serve a nulla! anzi dice come fare a non fare comparire il blog!!! pazienza!

  12. ma alessandro e chiaro che scherzavo no?

    anch’io decido io, altrimenti dove sta il mio spirito libero?

    i motori di ricerca hanno bisogno di tempo a volte, (circa uno o due mesi) perchè il loro rastrellare la rete sia fruttuoso anche per nuovi siti, certo non sempre funziona così ma non so dirti il perchè

  13. Alessandro Ghia Says:

    ho capito che scherzavi, fingevo anch’io… grazie per le delucidazioni sui motori!
    ciao!
    ps: oh santi numi! prima ho scritto “dò”!!!

  14. o santi lumi prima ho scritto “e” invece di “è”

  15. prima o scritto “o” invece di “oh”

  16. prima ho scritto “o” invece di “ho”

    😉

    gioco un poco

  17. Alessandro Ghia Says:

    gli errori di ortografia possono causare serii danni esistenziali ad un centicinquantenne pedante come me!!!!

  18. ma l’orrore dell’errore ce l’ho anch’io, l’età mi sta insegnando ad accettarli e ad avere la pazienza di correggerli

  19. Alessandro Ghia Says:

    when I’m weepy
    I’m weepin’ the death of mine
    and before
    she come
    when the breath
    become white winged
    I think
    son lady
    mother man
    written word like sound
    of every farwell’s echo
    ‘till the last good bye
    locked door
    and every’s fate
    delta mouth.

    visto che va di moda ho improvvisato una traduzione! probabilmente ci sarà qualche errore e ne chiedo venia!

  20. Alessandro Ghia Says:

    correggo: “words non word”
    “every fate’s” non “every’s fate”,
    altri errori eventuali sono da attribuirsi ad ignoranza.

  21. ora studio la tua traduzione e ti saprò dire Alessandro…

  22. ecco, l’ho personalizzata ma non la pubblico, attendo eventuali cose nuove

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: