Puntapenna

Marc Chagall, Le cirque bleu, 1950

Se soppesi lo scoscio della scopa

lo spazio acquatico del tonfo

l’alga i seni a galla la ventosa

la carne al ricevitore appesa

sviolinata di bile e gialla

bolo espettorato d’ispezione

sulla lingua riarsa a fiamme

in boccanome.

Se rigiri i remi in successione

come pinne per nutrire

la spinta del vogare

a cirri e pugni

immersione in senso pieno

grido in punta penna e dritta

assurdo di liberazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: