Contaminazioni

Pierre Bonnard, Nudo allo specchio

Mi sta stretta la vita

questa vita che vivo

quell’altra che devo

ogni cosa che gira

sempre ruota alla ruota

non ho occhi per dire

grandi cose o farfalle

non c’è fuoco sui nervi

non ho grazia nel cuore

tutto a gradi centigradi

lentamente si spegne.

Vorrei bagnarle queste mie dita

intingerle in ganci di ferro

fonderle d’ argento e acciaio

farne uncini e scalpelli

intarsi di lacrime in pietra

o fermagli in basalto brunito

depurare questo sudario

coperto di stracci lordati

affossato nel fango fetente

farne briciole bianche

cenerine pregiate

di fumo leggero

da soffiare nel vento

all’orizzonte impalpabile

del niente.

Annunci

2 Risposte to “Contaminazioni”

  1. ho linkato il tu blog

  2. lo so, ti rigrazio

    nel proseguo aggiornerò i miei link inserendo anche il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: