Emendamento (segue dal post precedente)

Buone nuove, i blog sono salvi almeno così pare.

Questo il link

Andiamo a leggere l’emendamento “i soggetti che accedono ad internet o operano su internet in forme o con prodotti, come i siti personali o ad uso collettivo che non costituiscono un’organizzazione imprenditoriale del lavoro” sono esclusi dall’obbligo di iscrizione al Roc.

Pfiufff

Annunci

9 Risposte to “Emendamento (segue dal post precedente)”

  1. bene, c’è ancora speranza allora che la politica sia una prassi finalizzata alla felicità degli uomini (e delle donne, naturalmente)

  2. Alessandro Ghia Says:

    no, hanno tastato la situazione… attenderanno il momento propizio, il pretesto (magari il satanismo…) per fregarci.

  3. Bellissimi commenti i vostri, rivelatori di due diversi approcci alla realtà politica dei giorni nostri:
    Stefano ironico e disincantato.
    Alessandro rabbioso e sfiduciato.
    Io ho attraversato così a lungo lo stato rabbioso/sfiduciato che ormai l’ironico/disincantato ritengo, per età e finta rassegnazione, mi si addice di più.

  4. ah Stefano, la politica è la prassi del buon governo della cosa pubblica, mi pare, la felicità c’entra molto relativamente al massimo si può tendere al benessere, la felicità è cosa da città celeste

  5. Inoltre i termini usati nell’emendamento non mi convincono del tutto.

  6. Per adesso va bene così. Ma c’è un segnale non confortante in tutto quello che è accaduto.
    Michele

  7. Sono convinta che si tratta di un periodo breve. Le “democrazie” deboli, come la nostra, risentono dei malanni dei potenti, che non sono solo i politici o i privilegiati.
    Luisa

  8. E’ cosa certa che l’informazione veicolata attraverso i blog infastidisce e non poco le fonti d’informazione strutturate in impresa
    Coloro che usano i blog in modo improprio pubblicando oscenità (in senso proprio e lato), insulti e altre manifestazioni illegali favoriscono questo processo “soffocatorio” perchè forniscono appiglio e ragioni alla necessità di controllo
    ma la cosa che mi fa preoccupare di più sta nelle giustificazioni fornite dal governo che confermano tutti i miei timori

    http://blog.panorama.it/culturaesocieta/2007/10/19/ddl-editoria-e-rivolta-dei-blog-le-precisazioni-di-ricardo-franco-levi/

    in particolare il riferimento al prodotto editoriale pubblicato in rete contenuto nel seguente stralcio.

    “Anche su questo punto, da lei particolarmente criticato e temuto, lo spirito della nostra legge e’ chiaro. Quando prevediamo l’obbligo della registrazione non pensiamo alla ragazzo o al ragazzo che realizzano un proprio sito o un proprio blog. Pensiamo, invece, a chi, con la carta stampata ma, certo, anche con internet, pubblica un vero e proprio prodotto editoriale e diventa, cosi’ un autentico operatore del mercato dell’editoria. Siamo consapevoli che, soprattutto quando si tratta di internet, di siti, di blog, la distinzione tra l’operatore professionale e il privato puo’ essere sottile e non facile da definire. Ed e’ proprio per questo che nella legge affidiamo all’Autorita’ Garante per le Comunicazioni il compito di vigilare sul mercato e di stabilire i criteri per individuare i soggetti e le imprese tenuti ad iscriversi al Registro degli Operatori’’.

  9. Alessandro Ghia Says:

    l’emendamento è chiaro e vuol dire: “faremo tutto il possibile per censurare e pigliare soldi, finché non perderemo troppi voti”, cioè la solita formula di governo demagogico oclocratico italiano, una formula che mette tutti d’accordo, destra sinistra centro. L’unica speranza è quella che la gente non sia così stupida da farsi fregare, ma io tema che lo sia… basta guardarsi attorno anche nei paesini più piccoli: la prassi è sempre la stessa, ma evidentemente è nel dna del popolo italiano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: