Scaglie

Filippo De Pisis, Natura morta

Finiremo per essere troppi

su questa terra

a cercare la balena

l’arcipelago del niente

ego lato dell’essenza.

Vedo la lucertola sul muro

caldo il guizzo che la sveglia

io nella mente la ricreo

in ogni istante

la sua lunga coda

di serpente

un lungo filamento

di radici.

 

Annunci

6 Risposte to “Scaglie”

  1. francesco Says:

    questo non è un commento, ma un saluto per dirti che sono passato di qui. bello questo spazio, molto bello, attento e profondo.
    cercherò di tornare, vincendo la mia antipatia per il web.
    un caro saluto
    Francesco

  2. Ti ringrazio del tuo passaggio, il tuo non commento in effetti è già un commnento. 🙂
    Mi auguro che tu possa passare ancora di qui, ancor meglio se, vincendo la tua antipatia per il web, aprissi un blog.
    Un caro saluto anche a te.

  3. ali, non corrompere anche lui, eh! 🙂

  4. violaamarelli Says:

    io nella mente la ricreo in ogni istante, sì, proprio da Ali, come l’ego lato …piaciuta, notte e buona settimana di lavoro Viola

  5. via mc, chi mai ti ha raccontato che sono una corruttrice di giovani poeti? falso in realtà sono una fautrice della pluralità delle voci.

  6. viola, con la tua nota sensibilità affine hai centrato il punto focale della poesia quella attorno a cui e nato tuttil il resto.
    un caro saluto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: