Sono

quasi tornata.

Qui dentro. Mio. Specchio. Anfratto. Parallelo mondovita.  Via e scia e vortice verso all’inverso. Spazio stellare, luogo non luogo. Libero senso finto d’onnipotente ponte volendo verso l’ignoto. Volo virtuale. Mente orbitante. Vortice in covo. Scavo profondo sorgente dal vero. Verso variando l’in canto di scena. Gioco prestigio. Mani in colore. Tasto tastiera. Mandigitando. Di proiezioni tante tentando.  Dita di plastica. Sito di seta. Bozzolo e filo che si sgroviglia. Di arancio di bianco. Oro rosso sul nero.

Grazie a Voi di dare un senso a tutto questo.

Questo è un post dedicato in ordine di “apparizione”: a Loredana di Biase, Viola Amarelli, Subhaga Gaetano Failla, perchè, pur in mia quasi assenza, hanno lasciato un segno della loro presenza. 

Annunci

2 Risposte to “Sono”

  1. inside.
    Ho camminato nelle tue stanze dove la presenza non richiede fisicità.
    Una casa aperta, come piace a me, dove l’assenza si premura di lasciare un omaggio dal sapore di primizia e l’ospite lo coglie, se ne nutre, lo ripone non sciupato, arricchito di un riflesso.

  2. ho aggiornato il post in alcuni punti che non “suonavano”
    ho ordinato i capoversi che erano scombinati.

    Loredana, mi fa piacere ritrovarti, e perdipiù avere la piacevole sensazione che tu abbia aspettato il mio ritorno.

    un abbraccio caro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: