Archive for the inutilità Category

Votazioni

Posted in inutilità on ottobre 23, 2008 by alivento

Su VDBD, nell’ambito delle sfide delle Belledonne, “la signorina a colori” ho visto questa cosa carinissima della votazione
Ci tengo però a dire che così ho già perso.
“A me non mi” vota mai nessuno, e lo so che non è una questione di qualità, il voto vota la popolarità, la maggiore capacità di promuovere il passaparola o la maggiore quantità di amici, o meglio ancora il fatto di avere amici furbini che scoprono come aggirare il sistema di “voto unico”.
Così lo sconfitto è sconfitto due volte: non è preferito e sa anche di essere solo (o stupido).

Pratice

Ho partecipato ad un concorso con votazione su web, io ho avuto da 4 a 7 voti, i più votati anche oltre 45.000, solo che il video votato 45.000 volte era stato visto per es. 39.000 volte.
“non so se mi sono capita”
E non protestate eh, lasciatemi “amareggiare” in santa pace, che so il fatto mio.

In nome

Posted in inutilità on luglio 20, 2008 by alivento

Domanda: In nome di chi e che cosa parliamo di poesia? (Loredana Di Biase)

Prima risposta (Alivento):

La poesia non è un’idea da propaganda, io non ne parlo “in nome”, ne scrivo semplicemente, con dubbio a volte che lo sia.
Forse ne parlo in nome di qualcosa, sì, la mia passione per scrivere in un modo che esalti il linguaggio oltre ogni dire, un modo, che ha un ritmo che batte, nella bocca, sulla lingua e nel timpano interno tra l’orecchio ed il cervello, che lo sento che si forma e scandisce un tempo ieratico, andante, allegretto, a volte chiuso, lentissimo, pianissimo, denso. Un ritmo del linguaggio che DEVE prendere la forma del verso, un andare e venire della riga. Un solco sul foglio traverso. Un modo, una forma della parola che ogni tanto affiora, talora anche adesso che langue la volontà del dire.
Anche gli altri fanno lo stesso ritengo, quel centinaio o poco più di poeti che ne parlano in rete, i cui nomi si rincorrono da un blog all’altro, da un premio all’altro, da una segnalazione ad un pubblicazione, in fondo null’altro hanno per parlarne (con più diritto di chiunque altro) in nome, se non la loro passione, che li porta, tra l’altro, a studiare alcuni aspetti/soggetti, approfondire le questioni che le ruotano attorno. Diventandone esperti, ma non sempre per questo più bravi d’altri a scrivere poesie.

segue?

PS. riporto qui quanto precede a mo di appunto per un possibile ampliamento

Grazie dei link

Posted in inutilità, percorsi with tags on giugno 30, 2008 by alivento

Grazie ad Akatalepsia (che dice di averlo conosciuto grazie a Stefano Guglielmin) ho scoperto che il Matt Harding del video qui sotto è già agli onori di wikipedia.

Sunrise

Posted in estetica, inutilità, virtu-ali on marzo 10, 2008 by alivento